mv

MV Agusta, futuro sempre incerto ma spunta un nuovo investitore

È sempre complicato decifrare il futuro della MV Agusta. La casa di Schiranna è alle prese con una situazione economica e societaria difficile, una crisi di liquidità che ha portato alla richiesta di “concordato in continuità”. In una recente intervista al magazine americano CycleWorld il presidente di MV Agusta, Giovanni Castiglioni, ha infatti confermato lo stato difficoltà della Casa Varesina, causato dalle spese troppo elevate, ma ha anche anticipato che presto potrebbero arrivare delle novità: “La nostra gamma a tre cilindri sta andando bene sul mercato ma il ritorno economico per noi è davvero limitato. Forse dovrei pensare di ridurre il numero di moto in gamma equipaggiate con questo propulsore, o di aggiungere nuovi modelli, ma più fortemente legati alla tradizione MV Agusta”.

castiglioni

Castiglioni ha poi aggiunto ”Abbiamo inoltre bisogno di una nuova superbike a quattro cilindri, con un nuovo propulsore, sviluppato magari sulla base del nostro tre cilindri. Il mercato delle superbike si sta restringendo, ma una top bike MV Agusta ha il potenziale per conquistare una grande fetta di mercato. E con una moto simile il ritorno economico per noi sarebbe maggiore rispetto a quello prodotto dalla gamma a tre cilindri. Senza un prodotto ad alto rendimento siamo bloccati”.

mv2

Insomma resta sempre una grande punto interrogativo: di sicuro non ci sarà nulla di simile alla supersportiva che la Casa sta realizzando in collaborazione con Zagato, in quanto il committente ha espressamente chiesto che non venga replicato su nessun altro modello. Nel frattempo pare che Mercedes-AMG sia pronta a lasciare MV Agusta, mentre al suo posto dovrebbe arrivare un nuovo investitore, pronto ad acquisire il 25% della società ora in mano alla Casa di Stoccarda. Sarebbero tre i possibili acquirenti, due fondi di investimento (uno italiano e uno straniero) e un ricco industriale italiano (i nomi sono top secret). Si tratta di voci che, però, sono state in parte confermate da Giovanni Castiglioni in una intervista al quotidiano “Il Giorno”: “Stiamo trattando per un’uscita di Mercedes e l’ingresso di un altro investitore pronto ad affiancarsi a noi per il rafforzamento della società. Il questi mesi stiamo registrando una buona performance, abbiamo generato cassa e abbiamo le credenziali per continuare nel percorso di crescita. Resterò un socio importante nella nuova compagine per poter tutelare i posti di lavoro e la presenza sul territorio di MV Agusta”.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email