MVAgustaDragster2

Mv Agusta, con la Dragster arriva la naked sportiva, veloce e comoda

Altro salto di qualità della Mv Agusta. Questa volta la Casa varesina ha voluto fare qualcosa di ”estremo”, e allo stesso tempo intrigante, con la nuova Dragster. La moto appare estrema nell’estetica, innanzitutto, con il suo “ruotone” dietro, il monobraccio e la coda cortissima. Anche il carattere è forte con un rapporto peso/potenza di 1,34 kg per cavallo e le quote ciclistiche, gli ingombri e il peso (184,5 kg rilevati, roba da moto da corsa) ridotti all’osso. Questa versione della Brutale 800 ha aperto la strada alla rinnovata naked varesina che è stata presentata a EICMA nello scorso novembre. Infatti il progetto Dragster aveva come priorità la guidabilità della moto e la qualità di erogazione.

dragster

La gamma Dragster comprende anche altre due versioni: la Dragster RR (costa 16.290 euro) e la LH (24.144 euro) in serie limitata. Probabilmente la più interessante è la “economica” Dragster 800, godibile sia sui strada che in pista, per la quale la casa dichiara 125 cavalli a 11.600 e 81 Nm di coppia a 8.600 giri. Il telaio è formato da una struttura portante in tubi di acciaio ALS, integrata da piastre in lega leggera d’alluminio; per le sospensioni davanti c’è una forcella Marzocchi a steli rovesciati da 43 mm, interamente regolabile come il mono posteriore Sachs. Tutto Brembo invece è l’impianto frenante. La gomma posteriore Pirelli Diablo rosso II da 200 con spalla da 50 è impressionante. Ma impressiona ancor di più (positivamente) la dotazione elettronica di serie: ABS sportivo, controllo di trazione, cambio elettronico e quattro mappe motore.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email