MVAgustaBrutale1000

MV Agusta, la nuova Brutale 1000 con il motore da quattro cilindri

Svelato da MV Agusta il primo disegno della nuova Brutale 1000, la maxi-naked che arriverà nel 2017 e sulla quale i tecnici di Schiranna stanno ancora lavorando e ne avranno per qualche altro mese (probabilmente non verrà presentata a EICMA 216). Ma dalle prime immagini si può già capire che ci sarà una ciclistica inedita e un motore potente quattro cilindri da oltre 180 CV. La novità più interessante della prossima Brutale, disegnata dal responsabile dello stile MV Adrian Morton, è il debutto del nuovo motore a quattro cilindri da 1.090 cc con distribuzione a valvole non più radiali, con comando a bilancieri e distribuzione a catena silenziosa. Le misure di alesaggio e corsa sono 79,0×55,0 mm e la potenza dichiarata è superiore ai 180 CV con 116 Nm di coppia. Il propulsore viene alimentato da un classico sistema ad iniezione elettronica dotato di ride-by-wire e progettato per rientrare subito negli standard della normativa Euro5. Per quanto riguarda l’elettronica, saranno otto le mappature selezionabili e non mancheranno l’anti-wheeling e il traction control che dialoga con una piattaforma inerziale, alla stregua dell’ABS. Il cambio sarà elettronico.

Altra caratteristica da sottolineare della prossima MV Agusta Brutale 1000 è il diverso telaio con inedito link del mono e telaietto posteriore autoportante, una massiccia forcella e dischi freno anteriori da 320 mm con una nuova pompa. Come sulla Dragster, i cerchi saranno a raggi e al posteriore debutterà un gommone da 190 (ma si sta valutando se omologare il 200). I gruppi ottici sono full-led. Insomma queste sono le prime informazioni che si colgono osservando bene l’immagine. Non resta che attendere i prossimi mesi per vederla dal vivo e analizzarne tutti i dettagli.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email