C

Nissan pensa al nuovo Juke. Come cambia il crossover compatto

Nel 2017 arriverà la nuova Nissan Juke. Ancora non ci sono informazioni ufficiali sulla data di uscita ma sul web sono apparse le prime foto di quella che sarà la nuova versione della Nissan. In base alle prime immagini il portale omniauto.it ha ricostruito il nuovo modello: “Già si sa che prenderà a prestito molti spunti stilistici della Gripz Concept, sarà basata sulla nuova piattaforma modulare CMF-B e per il mercato europeo verrà prodotta ancora una volta nello stabilimento britannico di Sunderland sul quale sono stati fatti altri 131 milioni di euro di investimenti”.

Come riporta omniauto.it, “si possono notare alcuni dettagli formali ripresi dalla Gripz come ad esempio la grande “V” frontale che domina la calandra allo stesso modo della futura Micra, i gruppi ottici su più livelli, ma senza i fari tondi di oggi, e le ormai classiche maniglie posteriori sul montante in posizione verticale. Il resto della carrozzeria avrà uno stile un po’ più classico rispetto all’attuale, ispirato alle ultime tendenze formali di Nissan fatte di rotondità e spigoli netti già viste anche sul più grande Qashqai. Il pianale modulare CMF-B sarà lo stesso delle nuove Nissan Micra e Renault Clio, oltre che della Captur di seconda generazione e della nuova Dacia Duster”. La nuova Nissan Juke, insomma, vuole reggere il confronto con le dirette concorrenti come Renault Captur, Opel Mokka, Fiat 500X, Peugeot 2008. E per far questo metterà in campo le più recenti tecnologie in termini di tecnologia e ausili alla guida: anche nel segmento dei crossover compatti ci saranno l’allerta abbandono corsia e la telecamera di parcheggio a 360°. Si vocifera della presenza a bordo di un sistema di registrazione dei dati di guida, una sorta di scatola nera utile per ridurre i premi assicurativi offerta per la prima volta in una vettura di questo segmento.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email