nissan-qashqai-2017-2joo

Nissan Qashqai restyling, nuovo frontale e più tecnologia per il crossover più venduto nel 2016 a livello europeo

Non appagata del suo primato di crossover più venduto nel 2016 a livello europeo, la Nissan Qashqai si è presentata al Salone di Ginevra, con un restyling aggiornato nel look in contemporanea con l’arrivo di nuove dotazioni e migliorie anche nell’abitacolo.

Lanciata sul mercato nel 2014, quando la concorrenza era meno agguerrita, le novità della Qashqai, attese a partire da luglio 2017, servono a recuperare il gap tecnologico rispetto ai modelli più evoluti. Prima miglioria tra tante è il sistema di guida assistita ProPILOT, che gestisce sterzo, acceleratore, freni e permette la guida in autostrada, anche in condizioni di traffico intenso, ma tuttavia solo su corsia singola.

nissan-qashqai-restyling-front-joo

Il restyling è subito visibile fin dall’esterno, con il nuovo disegn delle luci anteriori e posteriori, a forma di boomerang. La griglia del radiatore, nuova anch’essa, riprende il motivo a V tipico delle Nissan più recenti come ad esempio, si ritrova sulla Micra.

nissan-qashqai-restyling-4joo

Ci sono poi le vernici bronzo Chestnut e blu Vivid mentre il lunotto più spesso migliora l’isolamento acustico dai rumori esterni senza contare altri accorgimenti che migliorano la maneggevolezza, riservati alle sospensioni, agli ammortizzatori e allo sterzo. Tutte di nuovo disegno le ruote, ampie da 17 a 19 pollici.

nissan-qashqai-restyling-interior-joo

All’interno dell’abitacolo, si trovano il volante di nuova fattura, un impianto audio inedito firmato Bose e novità per il sistema multimediale, rinnovato nell’interfaccia.
Il restyling si è dedicata anche alle tecnologie di assistenza alla guida, diventate fondamentali anche su automobili di fascia media dopo che sono state incluse nei testi di valutazione dall’EuroNCAP (l’ente che certifica il grado di sicurezza delle nuove auto).

Questo modelle di Qashqai 2017 è equipaggiata anche dal sistema che scongiura le collisioni nelle manovre di parcheggio in retromarcia e da un’evoluzione della frenata automatica d’emergenza, modificata per riconoscere anche i pedoni.

Si ritrovano naturalmente altri dispositivi che erano già disponibili sulla Qashqai: riconoscimento della segnaletica, sistema anti-sonnolenza, assistente di parcheggio, sistema di mantenimento dell’auto in corsia e monitoraggio degli angoli ciechi.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email