Renault Scenic

Nuova Renault Scenic. Hi-Tech formato famiglia

Dove osano i francesi? Perché la nuova Renault Scenic, al di la delle ovvie informazioni che raccontano di spazio e prestazioni, dovrebbe essere equipaggiata di serie con i cerchi in lega da 20 pollici. Una scelta “grafica” più unica che rara, che esalta certamente la vista laterale. A gommare i cerchi di cui sopra, ci pensano “solo” degli pneumatici nella misura di 195/55, solitamente “declinata” su cerchi da 15 o 16 pollici. Questioni di attriti e rotolamento, tutto in linea per massimizzare l’efficienza di consumi ed emissioni. Efficienza garantita dalla schiera di motorizzazioni sovralimentate che Renault Scenic mette in scena. Quindi turbodiesel dCi da 90 a 160 cavalli e turbo benzina TCe da 115 e 130 cavalli. Della squadra fa parte anche la versione alimentata a gasolio dCi 110 Hybrid Assist. Impiega una batteria da 48 V e l’unità elettrica funge esclusivamente da supporto per quella endotermica. Sempre in tema di numeri e dati, l’altra faccia di Renault Scenic è quella che definisce lo spazio a bordo, caratterista di cui si occupano solitamente i genitori con prole al seguito. Il vano di carico ha un volume di 572 litri e altri 63 sono “sparsi” tra i numerosi vani portaoggetti addizionali. Altra informazione che potrebbe essere di vostro interesse, è sapere che entro l’estate arriverà una versione di Scenic a sette posti.
In abitacolo è l’era digitale a scandire il tempo. Lo stile della plancia, formato da una sorta di tablet in sostituzione della tradizionale consolle centrale, non è più una novità (vedi Renault Kadjar, Espace e Mégane). Il corredo di sistemi che lo realizza prende il nome di R-Link 2 e comprende il pulsante Multi-Sense che consente di accedere a cinque diverse modalità di guida: Neutro, Sport, Comfort, Perso ed Eco. Che, oltre ad intervenire sulla dinamica della vettura, mutano l’illuminazione a bordo.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email