3

Officine Metalliche, due special su base “Duu” esposte al Motor Bike Expo

Giorgio Sarti e Giovanni Cabassi sono due appassionati che guidano la CR&S, una delle prime aziende a proporre special di serie. La prima è stata monocilindrica Vun, con motore Bmw 650, che risale al 2007 da un’idea di tre anni prima. Poi è arrivata la possente bicilindrica Duu, spinta dal V-twin X-Wedge dell’americana S&S, nata nel 2009. Due modelli artigianali accessoriati e costruiti su specifiche del cliente, e regolarmente omologati. Ed è proprio su base Duu che Officine Metalliche (giovane realtà milanese, condotta da Alessandro Chiarini, specializzata nell’ideazione e realizzazione di special di scuola cafè-racer, scrambler e bobber) ha elaborato due progetti che sono stati esposti all’Motor Bike Expo di Verona che si è appena concluso.

1

Si tratta della “Bastiàncuntràri” (nel dialetto meneghino è il bastian contrario, quello che va contro le posizioni comuni) ed è una interpretazione cafè racer con tanto di cupolino a bolla e codino monoposto sicuramente d’insolito foggia. Il motore scelto è un 4 tempi, 2 cilindri a V di 56° la cui cilindrata è di 1915,6 cc (alesaggio 104,8 x corsa 111,1 mm). Per quanto riguarda le sospensioni, all’anteriore è presente una forcella a steli rovesciati da 48 mm, regolabile nel precarico molla e nel freno idraulico in ritorno; al posteriore arriva il monoammortizzatore regolabile nel precarico e nel freno idraulico in ritorno

2

L’altra special che è stata mostrata al MEB è la “Fabalàloeucc” (“fà balà i oeuc” è un modo di dire milanese che significa “guardati attorno”) è invece una streetfighter estremizzata. Entrambe le special hanno una spiccata personalità, non mancano di originalità e sono state accessoriate con molta componentistica speciale. Anche in questo caso il motore è un 4 tempi, 2 cilindri a V di 56° con raffreddamento ad aria e la cilindrata è di 1915,6 cc (alesaggio 104,8 x corsa 111,1 mm).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email