pepo

Pepo Rosell e la special Gabrielle: la tracker su base Harley Davidson Dyna

Pepo Rosell è un customizer che ha legato il suo nome alle special su base Ducati: sono famosissime le realizzazioni uscite dal suo atelier madrileno costruite prendendo come base di partenza le bicilindriche di Borgo Panigale. Questa volta Rosell ha modificato i suoi interessi e con l’avvio del progetto solista XTR Pepo ha spostato l’attenzione su altri marchi e ha rivolto lo sguardo alle Harley Davidson in particolare alla Dyna Super Glide. Rosell non aveva mai messo le mani su una moto di Milwaukee: “Volevo fare una moto dallo stile europeo, che ricordasse ad esempio le Vincent. Non volevo fare la tipica Harley, anche se adoro le bobber e le tracker come la XR750, che hanno sicuramente influenzato il risultato finale”. La special si chiama Gabrielle e richiama infatti le moto da flat trak, riprendendone ad esempio le voluminose tabelle portanumero e lo scarico laterale alto: sulla mascherina anteriore è montato un proiettore giallo molto minimale che funge da faro anteriore, con un aspetto volutamente posticcio e molto racing.

pepo2

Il serbatoio della Dyna ha lasciato il posto a quello di una monocilindrica Yamaha, la SR500, mentre la targa posteriore funge anche da piccolo parafango. Le ruote originali della Super Glide sono state sostituite con una coppia di cerchioni a raggi che veste pneumatici Pirelli MT66 Route 66, con un notevolissimo risparmio di peso. La special è diventata biposto grazie a un intervento drastico al telaietto posteriore, sui cui dopo l’intervento è stata montata la sella di una Mash 500, una piccola moto retrò francese. Per quanto riguarda la ciclistica all’anteriore è stata montato l’avantreno di una Suzuki GSX-R, anche se l’impianto frenante è quello di una Hayabusa integrato con componenti Fren Tubo, con tanto di pinze a 6 pistoncini abbinate a dischi da 320 mm. Il manubrio largo da motocross è stato completato con manopole Gonelli in gomma naturale. Per mantenere pulita questa zona, la strumentazione è stata montata al telaio, sul lato sinistro della moto. Rosell si è anche dedicato alla performance della moto con semplici modifiche mirate ad ottimizzare le prestazioni originali del propulsore: dopo il consistente alleggerimento e gli upgrade alla ciclistica, anche il motore è passato tra le sapienti mani di Pepo. Il carburatore modificato respira ora attraverso un filtro a retina custom-made, mentre la risposta dell’acceleratore è stata migliorata con l’istallazione di un comando rapido Gonelli. Anche lo scarico laterale 2-in-1 è un componente realizzato esclusivamente per “Gabrielle”, ed è dotato di Db killer removibile.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email