Più snella e grintosa dei suoi predecessori, Suzuki V-Strom 650 è una moto che bada al sodo e regala brividi in sella

Un ruolo, quello di moto apprezzata da chi ama andare dritto al sodo senza badare a troppi fronzoli, che l’ha trasformata in un punto di riferimento per gli appassionati. Suzuki V-Strom 650 si rinnova per il 2017 e conferma le doti che l’hanno resa celebre, su tutte robustezza e affidabilità, con sospensioni dalla taratura inedita e una serie di piccoli accorgimenti pensati per migliorare il piacere alla guida.

Una due ruote che rispetto al passato adotta un look meno abbottonato, con faro anteriore verticale e non più doppio e un nuovo posizionamento in basso dello scarico per aumentare il confort. Ridottissime le vibrazioni così come i consumi, che si attestano sui 25 km/l. Il tutto senza nulla togliere alla tenuta su strada e una grande agilità. A spingerla un due cilindri da 645 cc, omologato Euro 4, con pneumatico da 19″ e  cerchi a raggi.

Sul fronte dell’elettronica fa invece la sua comparsa il traction control di serie che può essere settato su due livelli, uno più invasivo e l’altro meno, ed eventualmente escludibile. La strumentazione è composta da un contagiri analogico e da due quadranti digitali. ABS e controllo di trazione  sono inoltre di serie e il prezzo, che parte da 8990 euro, decisamente adeguato all’offerta.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email