gomme

Pneumatici invernali, ecco quando scatta l’obbligo. Istruzioni per l’uso e quello che c’è da sapere

Pneumatici invernali o catene a bordo, scatta l’obbligo da martedì 15 novembre e dura per i prossimi 5 mesi (fino al 15 aprile). Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la direttiva del 16 gennaio 2013, ha infatti sancito che l’Ente proprietario della strada e/o il gestore, possano “prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”. Ci sono diversi modi per individuare gli pneumatici invernali: si distinguono dalla marcatura M+S sul fianco del pneumatico e dall’eventuale ulteriore pittogramma Alpino, una montagna a 3 picchi con un fiocco di neve all’interno che attesta il superamento di uno specifico test di omologazione su neve.

gomme2

Gli pneumatici invernali sono progettati per dare il meglio nelle condizioni atmosferiche più critiche come le basse temperature unite ad un asfalto che può essere umido, bagnato o addirittura innevato, mentre gli pneumatici tradizionali offrono, invece, un compromesso migliore nelle condizioni di impiego più normale. Le gomme invernali permettono di sfruttare il massimo della potenza disponibile, a beneficio della sicurezza, oltre che delle prestazioni. Inoltre la gomma invernale è l’unico modo per garantirsi spazi di frenata ridotti fino al 20%, grazie alle proprietà della mescola che si scalda e offre un buon “grip” anche sotto i 7°C di temperatura. Spesso ci si pone la domanda se gli pneumatici invernali posso essere utilizzati solo ed esclusivamente in presenza di neve. La risposta è no perché sono adatti per l’impiego durante tutto l’inverno, anche se non nevica. Il Ministero ricorda che vanno installati su tutte le ruote per ottenere condizioni uniformi di aderenza su fondo stradale. Infine i costi: tutto dipende dalle dimensioni. Nel caso dei più piccoli, il prezzo può anche raddoppiare. La differenza si assottiglia, fino al 15% circa, al crescere delle dimensioni.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email