po

Porsche, la gamma della Panamera si arricchisce con la variante 4 E-Hybrid: un bolide da 426 cavalli

La gamma della Porsche Panamera accoglie anche la variante plug-in hybrid, denominata Panamera 4 E-Hybrid. Il nuovo powertrain è composto dal V6 2.9 biturbo in una versione da 330 CV e 450 Nm e dal motore elettrico da 136 CV e 400 Nm, per una potenza totale di 462 CV e 700 Nm di coppia massima. La potenza viene inviata alle ruote con il nuovo cambio automatico doppia frizione otto marce PDK e la trazione integrale, mentre le batterie agli ioni di litio raffreddate a liquido hanno una capacità di 14,1 kWh e sono posizionate sotto il vano bagagli. Di serie sono previsti le sospensioni pneumatiche e il sistema di climatizzazione a vettura ferma, gestibile, come molte altre funzioni, da remoto attraverso la Porsche Car Connect App per smartphone.

po2

Con queste caratteristiche la nuova Panamera 4 E-Hybrid è in grado di toccare i 100 km/h da fermo in 4,6 secondi netti con una punta massima di 278 km/h, mentre l’autonomia in modalità elettrica è pari a 50 km con velocità limitata a 140 km/h. Rispetto alla prima generazione la novità riguarda la modifica della logica di controllo del pedale dell’acceleratore nella guida a emissioni zero per offrire una risposta più dinamica, ispirandosi alla 918 Spyder. Il consumo medio è pari a 2,5 l/100 km e 56 g/Km di CO2, mentre i tempi di ricarica variano da poco meno di 6 ore con il sistema di bordo da 3,6 kW, fino alle 3,6 ore con quello opzionale da 7,2 kW. La E-Hybrid propone una grafica esclusiva della strumentazione digitale per il controllo dei flussi energetici. Oltre alla consuete modalità di guida, incluse quelle più aggressive Sport e Sport Plus, sono previsti i settaggi E-Power, Hybrid Auto, E-Hold ed E-Charge per gestire il funzionamento del powertrain. Infine il prezzo: si parte da 107.553 euro.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email