KTM

Problemi all’ammortizzatore, KTM richiama la 1290 Super Adventure

KTM richiama il modello 2015 e 2016. Il problema sta tutto nel corretto funzionamento di un elemento delle sospensioni semi-attive ed aggiornare il relativo software. Infatti sono arrivate una serie di segnalazioni al Customer Service KTM e si è resa necessaria una verifica del connettore del mono ammortizzatore semi-attivo che equipaggia il modello 1290 Super Adventure. Si tratta di un inconveniente potrebbe compromettere il corretto funzionamento dell’ammortizzatore stesso. KTM Italia si è immediatamente attivata inviando tramite raccomandata una comunicazione scritta ai propri clienti, con l’invito a recarsi presso un Concessionario ufficiale KTM per verificare ed eventualmente sostituire la parte interessata dal richiamo. A tutte le moto risultate non conformi, verrà contestualmente eseguito un aggiornamento del software della Suspension Control Unit (SCU), che gestisce il funzionamento delle sospensioni semi-attive WP.

KTM2

Gli unici a poter intervenire sulla moto oggetto del richiamo sono i concessionari ufficiali KTM che effettueranno i controlli sul mono ammortizzatore e l’aggiornamento del software. I Clienti che hanno acquistato la KTM 1290 Super Adventure potranno verificare online se la loro moto è interessata o meno dal richiamo, visitando la sezione Service su www.ktm.com. Da quando è uscita nel 2015, la più grande “avventuriera” della Casa austriaca, la 1290 Super Adventure non ha certo sbancato il mercato, ma ha comunque raccolto consensi in termini di critica e si è aggiudicata una discreta fetta nella torta delle immatricolazioni (nel 2015 sono state immatricolate 276 Super Adventure, mentre nei pochi mesi trascorsi fino ad ora nel 2016 le immatricolazioni sono a quota 144unità).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email