qianjiang

Qianjiang si tuffa nel mercato delle moto da turismo: il “clone” della Bmw R 1200 RT

Anche la Cina si tuffa nel mercato delle moto da turismo e ha effettuato il primo “esperimento” di grossa cilindrata che vedrà la luce per il mercato interno. La casa che la produrrà è la Qianjiang, già proprietaria di Benelli, ma l’ispirazione questa volta non arriva dall’Italia, bensì da BMW. I più attenti riescono a intravedere nelle linee di questa probabile GT – attraverso il rendering che è stato pubblicato dal magazine MCN – forme della R 1200 RT, una delle best seller della categoria e icona dei viaggi da più di 20 anni. Una moto molto interessante che dispone del motore boxer BMW raffreddato ad aria / acqua coppia massima incrementata a 125 Nm e di 125 cv per una propulsione ancora più vigorosa. Benelli viene comunque chiamata in causa, perché sotto le avvolgenti carene c’è il motore tre cilindri 1130 della serie TNT/Trek/Tornado, opportunamente rivisto con trasmissione finale cardanica.

qianjiang23

L’allestimento della moto in queste immagini è chiaramente quello per le forze dell’ordine cinesi, ciò fa supporre che ci siano già trattative per darla in dotazione alle polizie nazionali. Nella versione di serie ci saranno meno faretti. una comoda sella biposto e nessun megafono davanti alle ginocchia del pilota. Qianjiang sembra stia sviluppando tutta una nuova serie di moto con il motore a tre cilindri italiano tra cui una adventure bike, tuttavia è difficile che sul mercato europeo possa arrivare un modello simile. Per il momento la parte europea dell’azienda continua a puntare sulle cilindrate piccole e medie con le Benelli 302, Leocino e TRK, che pur non rappresentando il made in Italy nella sua forma più pura, almeno hanno una certa originalità.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email