renaultgrandscenic3

Renault mostra la nuova Grand Scenic: sempre più capiente e sportiva

La nuova Grand Scenic si mostra al pubblico: la sorella maggiore dell’omonima monovolume è più lunga di 24 cm rispetto a quest’ultima. La vettura sarà commercializzata entro fine anno e si distingue rispetto alla Scenic per via dei gruppi ottici posteriori dal design specifico e, rispetto al modello precedente, vanta un passo allungato e lo sbalzo posteriore ridotto. Di serie i cerchi da 20” che ne esaltano il carattere sportivo, mentre è specifica per la Grand Scenic la tinta “Brun Vision”. L’auto è disponibile nella versione a 7 posti con i sedili della seconda fila scorrevoli in modo indipendente e quelli della terza a scomparsa per massimizzare la capacità di carico. Inoltre una capacità supplementare di 63 litri è assicurata dai vari vani portaoggetti, a cominciare dal cassetto “Easy Life” situato davanti al passeggero anteriore. I dettagli per le famiglie vengono rifiniti dai tavolini ripiegabili, dotati di un sistema per fissare i tablet, o le tendine parasole per i passeggeri posteriori.

renaultgrandscenic2

Molto spazio viene dedicato alla tecnologia per la sicurezza: di serie si trovano il sistema di frenata d’emergenza attiva con rilevamento pedoni e propone anche il dispositivo di assistenza al mantenimento di corsia, il rilevatore di stanchezza ed il cruise control adattivo. All’interno fa bella mostra di sé il sistema infotelematico “R-LINK 2” con touchscreen verticale da 8,7 pollici mediante cui si può intervenire sulla regolazione del sistema “Multi-Sense” per personalizzare la risposta del pedale dell’acceleratore, del motore, dello sterzo e della trasmissione automatica EDC; agisce inoltre sull’illuminazione dell’abitacolo e sulla cromia della strumentazione. A richiesta l’Head-Up Display a colori e l’impianto audio Bose.  Per quanto riguarda il motore c’è il collaudato 1.5 dCi da 110 CV, proposto anche con Hybrid Assist: si tratta di un motore elettrico che assiste l’endotermico durante le fasi di accelerazione; il sistema – dotato di un generatore elettrico e di una batteria 48V – recupera l’energia nelle fasi di decelerazione e promette maggiore reattività e consumo di carburante ridotto. I suddetti motori equipaggiano la trasmissione manuale a 6 rapporti, di serie anche per il dCi da 1.6 litri e 130 CV di potenza. Sul fronte benzina ci sono gli Energy TCe da 115 e 130 CV, entrambi con cambio manuale a 6 rapporti.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email