jaguarXKSS

Rivive il mito della Jaguar XKSS, il bolide di Steve McQueen. Torna in produzione

Un mito rivive. È quello della Jaguar XKSS, la prima supercar della storia. L’idea di riproporre questa straordinaria autovettura è della Jaguar Classic. La Jaguar XKSS fu realizzata nel 1957 come versione stradale della D-Type vincitrice a Le Mans. A occuparsi della ricostruzione L’assemblaggio delle vetture avverrà a mano, con una cura artigianale finalizzata ad ottenere la massima fedeltà rispetto all’originale la divisione delle Special Operations di Jaguar Land Rover. Le Jaguar XKSS nasceranno presso il nuovo Experimental Shop di Warwick con specifiche identiche a quelle del 1957 e saranno costruite con la massima attenzione ai dettagli, come spiegato da Tim Hanning, direttore di Jaguar Land Rover Classic: “Un team altamente qualificato di ingegneri e tecnici della divisione Jaguar Classic ricorrerà alle conoscenze accumulate nel corso dei decenni per garantire che ognuna delle nove vetture sia autentica e realizzata secondo i più elevati standard qualitativi”.

In origine il progetto prevedeva l’esportazione delle XKSS negli USA, ma un incendio scoppiato nello stabilimento di Browns Lane non permise di completare i piani di produzione, per cui gli esemplari assemblati furono in tutto sedici. L’incendio distrusse tra l’altro, 9 dei 25 esemplari della XKSS che erano completi o semi-completi. Adesso, l’intento di Jaguar è quello di completare l’opera realizzando i restanti nove esemplari, tutti destinati a diventare ambitissimi pezzi da collezione per la gioia dei tanti appassionati del marchio sparsi in giro per il mondo. Le prime consegne sono fissate entro i primi mesi dell’anno prossimo. Tra i tanti aneddoti legati alla Jaguar XKSS c’è anche quello di Steve McQueen: l’attore statunitense possedeva un esemplare dell’autovettura per uso personale.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email