redditch

Royal Enfield presenta una variante della Classic 350: la Redditch ispirata ai modelli degli anni ’50

Una nuova variante del modello Classic 350, ribattezzata “Redditch”, è stata realizzata da Royal Enfield e almeno inizialmente sarà disponibile per il mercato indiano. Il modello deve il nome allo stabilimento britannico dove vennero realizzati i primi modelli negli anni ’50. La Classic 350 Redditch sarà quindi offerta in tre nuove colorazioni ispirate ai modelli costruiti in quel periodo: ‘Redditch Red’, ‘Redditch Green’ e ‘Redditch Blue’. Non ci sono invece novità per la parte meccanica, con il motore che resta lo stesso monocilindrico raffreddato ad aria da 350cc del modello ‘standard, accreditato di 20 CV e 28 Nm di coppia.

redditch2

I nuovi modelli saranno proposti in India a poco più di 2mila euro agli attuali tassi di cambio e, almeno per il momento, non sembra ci siano piani per un suo eventuale approdo in Europa. Stesso discorso per le colorazioni, che non verranno mutuate neppure sulla Classic 500. “La Classic è una delle moto più amate da Royal Enfield – ha detto Rudratej Singh, presidente di Royal Enfield commentato il lancio di questa nuova variante della Classic 350 -. Abbiamo guardato alla nostra storia e dato una nuova veste alla Classic prendendo spunto dalle moto prodotte a Redditch, luogo di nascita di Royal Enfield nel Regno Unito. Nel 2017 proponiamo una Classic 350 che riporta alla mente le prime moto Royale Enfield degli anni ’50, uscite dall’impianto di Redditch”. Da segnalare anche il portaoggetti ovale sotto la seduta e il logo originale, che apparve per la prima volta sulle Royal Enfield nel 1939. Nulla di nuovo nel motore, il solito monocilindrico quattro tempi da 346 cc e 11 kW, con avviamento a pedivella e cambio a quattro marce.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email