pressionegomme

Sai tutto sulla pressione delle gomme? I 5 consigli da seguire per avere la tua moto sempre al top

Il controllo della pressione delle gomme è solitamente uno dei paramatri sottovalutati da parte dei motociclisti. E invece in qualsiasi libretto di manutenzione è presente a caratteri “cubitali” l’obbligo di controllare la pressione delle gomme ogni volta che ci si mette in viaggio. Purtroppo questo controllo è anche uno di quelli statisticamente più dimenticati, con tutti i rischi del caso. Infatti l’aria in pressione all’interno della gomma svolge una funzione fondamentale nel funzionamento della gomma in quanto è in tutto e per tutto una componente strutturale di tutto l’insieme. Vale la pena analizzare nel dettaglio in che modo la pressione della gomma va influire nel suo funzionamento. Innanzitutto il comfort: la pressione corretta permette alla gomma di essere più confortevole. La giusta quantità d’aria consente infatti di assorbire al meglio le asperità del fondo stradale restituendo una migliore risposta “alle terga” del pilota. In secondo luogo gli intagli della gomma servono principalmente per drenare l’acqua in caso di pioggia. Un errato gonfiaggio va a influire sul modo in cui questi canali riescono a disperdere l’acqua, con tutte le conseguenze del caso.

Ancora: la pressione corretta permette alla gomma di mantenere il giusto profilo nel contatto con l’asfalto. Una corretta impronta a terra, questo il suo nome, incide parecchio sul feeling e sulla sicurezza. Una gomma sgonfia, ad esempio, ha una maggiore impronta a terra ma si muove molto. Al contrario una gomma “iper gonfia”, riduce l’impronta rendendola di fatto meno “attaccata” alla strada. Altro parametro da verificare è l’usura e il consumo: una pressione errata della gomma va a influire in maniera drastica sulla durata del treno di gomme. Poggiando sull’asfalto in maniera errata, infatti, aumentano gli attriti e soprattutto, vengono sollecitate zone diverse da quelle indicate andando così a inficiare la durata. Una gomma sgonfia inoltre peggiora sensibilmente i consumi di carburante. Infine la pressione deve essere giusta per ogni condizione: sul libretto di manutenzione della vostra moto è indicata la pressione corretta per gli pneumatici. Le pressioni riportate valgono generalmente per l’uso stradale del mezzo, sono il frutto di migliaia di km di test e sono senza alcun dubbio, il dato a cui attenersi. Evitate “sperimentazioni” e, soprattutto, evitate l’errore più comune di ogni smanettone, cioè abbassare di un tot la pressione delle gomme, utilizzando quella tipica di chi va in pista (di solito dai 0,2-0,3 bar in meno).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email