SEAT Ateca

Nuovo SEAT Ateca. Anche gli spagnoli hanno il suv

Viene dalla Spagna, ma in realtà sarà prodotta in Repubblica Ceca ad opera di Škoda. Politiche aziendali poco rilevanti per la nuova SEAT Ateca, realizzata su di un pianale modulare (nome in codice MQB) già in dote a numerose vetture del Gruppo, da Audi a Volkswagen. Perché qui l’argomento caldo è il fatto che si tratti del primo suv del brand di Martorell. Una scelta (quasi) obbligata se l’obbiettivo è cavalcare l’onda di un mercato completamente ammaliato da questo genere di vetture. Ed infatti la SEAT Ateca non eccede nelle dimensioni, misurando intorno ai 4,36 metri di lunghezza. Un dato che le garantisce l’aggettivo compatta e che soddisfa quelle tipicità di un suv appetibile per il pubblico. La questione piattaforma condivisa, non si limita alla “base”, ma riguarda tutto il “complesso” vettura. Così alla voce motorizzazioni l’indice si realizza passando sotto il segno di TSI (turbo benzina) e TDI (turbodiesel). Un ventaglio ampio, che porta in dote una forbice di potenze tra 115 e 190 CV. Ventaglio di cui fa parte pure il recente 1.0 TSI tre cilindri nell’edizione da 115 CV e 200 Nm di coppia motrice. La possibilità di scegliere tra la sola trazione anteriore e quella integrale, è una soluzione condivisa dalla maggior parte dei competitor. Così come quella di rendere disponibile sia il cambio manuale che quello automatico (DSG doppia frizione). Tanta tecnica che va di pari passo con la multimedialità di bordo. Parola d’ordine SEAT Full Link, ossia l’infotainment secondo gli spagnoli. Il nuovo Media System plus si interfaccia con uno schermo touch da 8″. Mentre i sistemi di assistenza alla guida si completano con i dispositivi Traffic Jam Assist ed Emergency Assist.

SEAT Ateca

SEAT Ateca



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email