seatateca

Si chiama Ateca ed è il primo suv di casa Seat (adatto a tutti)

Il primo suv della Seat si chiama Ateca. E va a sfidare le Hyundai Tucson, Kia Sportage e Nissan Qashqai. Si inserisce in una fascia di mercato in rapida espansione. La casa stima un aumento delle vendite pari al 25% su scala europea  per questo suv che si adatta a un’ampia fetta di pubblico. Lo stile e alcuni motori possono suscitare interesse anche fra i più giovani, mentre lo spazio interno e le dimensioni esterne sono adatte alle famiglie. Sono state diffuse alcune informazioni e dettagli tecnici della vettura che sarà nelle concessionarie da settembre 2016. La Seat Ateca misura in lunghezza 436 cm e offre un bagagliaio da 510 litri, la cui volumetria si riduce a 485 litri quando è presente il sistema di trazione integrale.

L’accesso al vano di carico è facilitato dalla presenza del portellone a apertura automatica (optional): basta muovere il piede sotto il fascione per azionare i pistoncini, che aprono il vano senza dover per forza appoggiare a terra quello che si tiene in mano. Fra le dotazioni previste ci sono il sistema d’apertura senza chiave, i fari anteriori a led e il sistema multimediale Full Link, che include uno schermo da 8 pollici, la connettività Apple CarPlay e il sistema per la ricarica senza fili dei telefoni cellulari. In opzione vengono offerte anche le telecamere per la visione perimetrale: sono quattro e monitorano l’area circostante, in maniera da facilitare i parcheggi o le manovre in spazi angusti. Possono essere chiesti in opzione vari sistemi di ausilio e assistenza alla guida, come l’aiuto alla frenata d’emergenza o il Traffic Jam Assist. La gamma motori si compone di quattro unità, tutte sovralimentate, previste in abbinamento alla trasmissione manuale oppure al cambio doppia frizione DSG. L’unità d’accesso sarà il benzina 1.0 TSI, a tre cilindri (115 CV), soluzione votata più al risparmio nel paragone con il 1.4 TSI da 150 CV.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email