sva

Side view assist, il sistema di assistenza di Bosh che aiuta i motociclisti a cambiare corsia

Il suo nome è Side View Assist (SVA): si tratta del primo sistema di assistenza al mondo per moto ideato da Bosh. Il sistema sfrutta quattro sensori a ultrasuoni per controllare le aree circostanti il veicolo ed agevolare il guidatore nel cambio corsia in sicurezza. I sensori coprono una distanza di cinque metri in aree difficili o impossibili da vedere utilizzando solo gli specchietti retrovisori. Ogni volta che un veicolo entra nella zona cieca del motociclista, la tecnologia lo avvisa tramite un segnale ottico vicino allo specchietto, consentendogli, per esempio, di evitare una collisione quando cambia corsia.

I quattro sensori a ultrasuoni del SVA di Bosch sono installati a coppie sul lato anteriore e posteriore della carena della moto. I sensori posteriori sorvegliano la zona cieca nelle corsie vicine a sinistra e a destra. I due sensori anteriori forniscono un controllo di plausibilità. Se il sensore anteriore sinistro rileva un oggetto prima del sensore posteriore sinistro, la centralina lo interpreta come un veicolo in avvicinamento dalla carreggiata opposta e non emette alcun avviso. I veicoli che stanno parcheggiando sono ugualmente riconosciuti come tali e non generano un avviso. Solo nel caso in cui uno dei sensori posteriori a ultrasuoni registra un oggetto prima dei sensori anteriori il sistema emette in avviso per il guidatore; non interviene tuttavia nelle manovre di guida. SVA è attivo a velocità comprese tra i 25 e gli 80 km/h. Il sistema è particolarmente utile per la sicurezza nelle aree urbane, dove il traffico intenso richiede frequenti cambiamenti di corsia.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email