skodaoctavia

Skoda, la gamma Octavia si arricchisce con il motore “mille” turbo

La Skoda Octavia e la sua variante wagon sono due macchine perfette per le flotte aziendali o per quelle famiglie che quando si spostano è come se facessero dei traslochi. Tuttavia il motore è piccolo e leggero: sotto c’è un 3 cilindri 1.0 turbo benzina Volkswagen. Pesa soltanto 78 chili e non manca di brio, considerati i 115 CV e una velocità massima di oltre 200 km orari: ormai si punta a fare motori sempre più piccoli e compatti, con cubature limitate che, però, accolgono le tecnologie dellʼiniezione diretta e della sovralimentazione, così da guadagnare in termini di efficienza e allo stesso tempo non perdere in prestazioni. Skoda applica questa strategia sulla Octavia berlina e la Octavia Wagon.

skodaoctavia2

Il 3 cilindri 1.0 TSI prende il posto del 4 cilindri 1.2 TSI e si rivela brillante, fluido e silenzioso, e anche parsimonioso, tanto che per fare 100 km servono circa 4,5 litri di benzina. Questo motore è abbinabile sia al cambio manuale a 6 marce che allʼautomatico DSG a doppia frizione. Tra le novità della gamma Skoda Octavia ci sono le motorizzazioni più potenti (a partire da 150 CV) su cui è disponibile il sistema di regolazione adattiva dell’assetto DCC. Si tratta di una dotazione tecnica di primʼordine, che assicura sempre e in ogni condizione la miglior risposta degli ammortizzatori alle condizioni dellʼasfalto e il miglior comfort di marcia. La gamma della nuova Octavia e Octavia Wagon si articola sullʼaltro motore TSI turbo benzina, il 4 cilindri 1.4, e sul potente 2.0 TSI RS da 230 CV, mentre i due TDI a gasolio sono due litri da 150 e 184 CV, questʼultimo disponibile anche con trazione integrale 4×4. I prezzi della Skoda Octavia berlina partono dai 19.950 euro della versione 1.0 TSI Active, per la Octavia Wagon da 21.000 euro.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email