Una sola moto, tre diverse declinazioni per accontentare tutti i gusti: BMW presenta la nuova R nineT

Tre diverse versioni per un modello che insegue la tradizione ma punta a offrire una totale personalizzazione agli appassionati delle due ruote. Si chiama BMW R nineT ed è una delle moto più apprezzate della gamma presentata dalla Casa tedesca per il 2017. La base comune è il motore boxer bialbero raffreddato aria olio, ora Euro 4 ma non per questo meno performante. In comune anche il telaio, mentre le quote ciclistiche, diverse, definiscono tre differenti personalità che si manifestano con tre diversi allestimenti.

Freni e sospensioni sono uguali su Pure e Racer ma meno raffinati che sulla NineT, che vanta ci contro una forcella upsise down, un mono più evoluto e pinze radiali. Sempre su quest’ultima sono presenti serbatoio in alluminio di serie e i cerchi a raggi, optional sulle altre due. Sul piano estetico spicca la Racer, dotata di livrea bianca con i colori Motorsport e di semicarena anteriore. Pure è più facile da usare, con sospensioni non regolabili e taratura standard  per trovare subito il giusto feeling.

Pure ha infatti una taratura più sportiva per affrontare la strada con grande precisione mentre Racer si presenta con semimanubri bassi e distanti, pedane arretrate e una posizione “vecchia scuola”, molto distesa ma, a lungo andare, stancante per braccia, polsi e schiena. Per tutte una piacevolissima sonorità di scarico, sia con il tromboncino di Pure e Racer, che col doppio terminale della NineT.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email