rexton

Ssangyong pensa alla nuova generazione della Rexton: tutti i dettagli del Suv

Ssangyong pensa alla prossima generazione di Rexton. Il SUV di punta della casa coreana si prepara al ricambio generazionale al prossimo Salone di Parigi di ottobre: intanto sono state annunciate alcune caratteristiche su qualità e motorizzazioni. Noto internamente con il nome di progetto Y400, il nuovo Ssangyong Rexton sarà la punta di diamante di un marchio ora attivo e vitale come non mai, grazie all’iniezione di capitale introdotta dal proprietario Mahindra. Il telaio sarà ancora una volta di tipo ladder-frame, quindi l’impostazione rimarrà volutamente più fuoristradistica che automobilistica. Si tratta comunque di un pianale rinnovato che farà da base anche ad un nuovo pick-up con capacità di carico di una tonnellata. Dal punto di vista estetico sul nuovo Rexton si notano le linee forti e decise, sulla falsariga del concept LIV-1 presentato da Ssangyong al Salone di Seoul nel 2013 rispetto al quale sarà più aggressivo, mentre l’ispirazione dei designer è stata soprattutto il paesaggio montuoso della corea del Sud. In particolare, si faranno notare i passaruota pronunciati, che doneranno a Rexton una massiccia presenza su strada.

rexton2

Gli interni saranno caratterizzati da una qualità decisamente migliore di materiali e finiture, con un design pulito e votato alla semplicità. Nonostante questo, ad un touch screen di grosse dimensioni si affiancherà un numero ancora elevato di tasti, anche se la qualità generale dell’abitacolo sarà molto buona, grazie a legni, pelle e dettagli cromati in abbondanza. Come l’attuale generazione, anche il nuovo Rexton offrirà l’opzione dell’abitacolo a 7 posti, con i cinque posteriori ripiegabili nel pavimento. Dal punto di vista tecnologico, Rexton sarà spinto da un nuovo 2.0 GDi turbo a benzina, oltre al più classico 2.2 turbodiesel Xdi da 180 CV. Inizialmente la trasmissione sarà l’automatico con convertitore di coppia a 7 rapporti fornito da Mercedes-Benz, mentre poi arriverà un nuovo 8 marce, sempre di provenienza tedesca. Il peso complessivo dell’auto sarà ridotto di oltre 50 kg rispetto al modello in via di sostituzione e pertanto ci si aspetta una riduzione sensibile dei consumi di carburante. La trazione sarà integrale permamente con vari settaggi, mentre la dotazione di dispositivi si arricchirà con lane departure warning, blind spot detection e cruise control adattivo.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email