Stanchi di pericolosi slalom tra le buche? Anas lancia un’innovativa app che potrebbe cambiare per sempre la vita dei motociclisti. Tutte le informazioni sul progetto

Un progetto sperimentale che potrebbe presto trasformarsi in piacevole realtà, cambiando per sempre la vita degli appassionati delle due ruote. Si tratta dell’iniziativa “In moto con Anas”, rivolto ai motociclisti che percorrono alcune delle più belle e panoramiche strade statali italiane. Attraversando alcune delle zone più suggestive del nostro paese, i centauri avranno la possibilità di segnalare, tramite smartphone o altri dispositivi mobili, eventuali criticità presenti lungo i percorsi proposti dal sito internet che ricadono su strade di competenza Anas.

Le segnalazioni e i commenti dei motociclisti contribuiranno in questo modo a un migliore e più efficiente monitoraggio delle infrastrutture e una più efficace opera di manutenzione. In questa prima fase di sperimentazione il progetto si rivolge alla community dei motociclisti. Anas propone agli appassionati delle due ruote di diventare parte attiva nel processo di monitoraggio della rete stradale, creando un dialogo diretto e continuativo che possa favorire interventi dove necessario.

I motociclisti potranno segnalare ed inviare i loro commenti collegandosi con lo smartphone al link anas.lestradeitalianepiubelle.it, dove troveranno anche le istruzioni per installare la web app sul proprio dispositivo. In particolare potranno così far presente la presenza di incidenti, liquido in strada, oggetti caduti e soprattutto buche pericolose. Una volta inserita la segnalazione, il motociclista riceverà una e-mail di avvenuta ricezione e potrà verificare lo stato di avanzamento della sua richiesta fino alla risoluzione della stessa. È anche possibile fare delle segnalazioni da qualsiasi computer tramite il sito web www.lestradeitalianepiubelle.it accedendo alla sezione dedicata alle strade Anas.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email