burgman650

Suzuki, richiamo per il Burgman: interessati gli scooter di cilindrata 400 e 650

Sono 17mila i veicoli coinvolti dalle verifiche di Suzuki. Per la precisione si tratta di esemplari che appartengono alla categoria dei Burgman 400 e Burgman 650. Dopo la Bandit, la Gladius, la GSR 750 e la V-Strom, la casa di Hamamatsu ha comunicato la necessità di verificare anche queste cilindrate. Si tratta di un richiamo importante perché riguarda due tipi di problematica che sono stati segnalati rispettivamente al regolatore di tensione e ai bicchierini delle valvole. L’eventuale sostituzione e controllo saranno completamente gratuiti. Il problema più importante in termini di numeri riguarda il Burgman 400: sono 15mila gli esemplari prodotti dal 2007 al 2012 (per conoscere i numeri di telaio coinvolti bisogna chiamare un concessionario) a cui dovrà essere sostituito il regolatore di tensione. Questo intervento si è reso necessario in quanto il regolatore originale potrebbe subire il distacco del circuito stampato e ciò potrebbe dunque influire sul corretto funzionamento del veicolo.

burgman400

Per quanto riguarda il Burgman 650, il richiamo è invece dovuto ai bicchierini che comandano le valvole che, ipotizziamo a causa di una fornitura difettosa, potrebbero deformarsi; e ciò potrebbe compromettere seriamente il funzionamento del mezzo. Per questo la Casa ha deciso di effettuare un controllo sui veicoli interessati, con lo scopo di sostituire i componenti difettosi. I modelli interessati dalla campagna sono 1.625, costruiti tra febbraio 2013 e gennaio 2014, con numeri di telaio che vanno da JS1BU111100115830 a JS1BU111100105150. I proprietari di uno dei Burgman 400 o 650 coinvolti dai richiami dovrebbero aver già ricevuto la comunicazione ufficiale da parte della Casa: chi per scrupolo volesse accertarsi dell’idoneità del proprio scooter può rivolgersi a uno dei concessionari ufficiali Suzuki in Italia.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email