sym

Sym, il JoyMax 300i: arriva il sistema Start&Stop che migliora i consumi in città

Da qualche settimana è arrivato il JoyMax 300i dotato del sistema Start&Stop che migliora i consumi in città, spegnendo il motore quando ci si ferma al semaforo e riavviandolo quando si sfiora l’acceleratore. Si tratta dell’ultima novità che va a completare una ricchissima dotazione: di serie il JoyMax offre fari con luci a led e antinebbia (una rarità sulle moto), un ampio vano sottosella (ci stanno due caschi integrali), sella a due livelli con doppio poggiaschiena (quello del pilota regolabile) e freni a disco con profilo a margherita e ABS. Anche i contenuti tecnici non deludono: il motore monocilindrico 4T a iniezione raffreddato a liquido da quasi 30 CV garantisce prestazioni elevate, più che sufficienti per i pendolari che devono affrontare anche tratti di autostrada o tangenziale. Considerata l’abbondante dotazione, il prezzo è molto buono (e oltretutto, di questi tempi, spesso trattabile dai concessionari).

sym2

Quando si sale in sella a JoyMax si apprezza subito il manubrio largo, il comodo poggiaschiena e la corretta imbottitura della seduta. Il motore è brillante e ha una ripresa vigorosa a tutte le velocità. Anche il sistema Start&Stop funziona bene e, una volta spento il motore, la ripartenza è sempre immediata. Efficace la frenata: il disco anteriore è potente e l’impianto ABS ben fatto e poco invasivo. Capitolo ciclistica: la forcella assorbe bene, il posteriore un po’ “secco” invece fa sentire qualche scossone, soprattutto sul pavé. Grazie al buon bilanciamento dei pesi e alla sella non groppo alta, si guida bene anche a bassa velocità e negli spazi stretti, mentre quando si va di fretta l’avantreno risulta sempre abbastanza preciso. La protezione del parabrezza consente di coprire al meglio in velocità spalle e testa.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email