sym

Sym presenta la gamma 2017: tra inediti e restyling, i dettagli dei nuovi modelli

In attesa di vederli dal vivo a Intermot 2016, Sym presenta i nuovi modelli della gamma 2017: debuttano i nuovi Crox, Jet14 e CruiSym; restyling per il Joyride S e il Mio. Vale la pena scoprire da vicino le caratteristiche dei nuovi modelli.

crox

CROX – Ancora si sa poco del “tuttoterreno” urbano Crox. In gamma Sym dal 2014 nelle cilindrate 50 e 125, viene importato in Italia per la prima volta per lanciarsi alla conquista dei riders più giovani. Le sue armi sono le grafiche accattivanti, lo scudo anteriore “crossover” (con luci a led di posizione e il faro alogeno che spicca sopra il “becco”) e ben due versioni: uno on-road con pneumatici stradali, l’altro off-road con aggressive gomme tassellate. Per entrambe le versioni, di serie i paramani, la piastra di supporto manubrio in alluminio, il freno a disco anteriore a “margherita” e la strumentazione full digit con colorazione personalizzabile.

cruisym

CRUiSYM – È l’erede del Citycom 300, dal quale riprende la cilindrata e, soprattutto, il comfort. L’inclinazione del poggiapiedi per il pilota è di 40°, pensata appositamente per rendere piacevoli i lunghi trasferimenti. Le linee sono sportive e ben proporzionate, il motore è Euro4, mentre la dotazione di serie consta di luci a led per entrambi i gruppi ottici (solo di posizione per quello frontale), di doppio cavalletto, di pedane passeggero estraibili indicatori di direzione integrati negli steli degli specchietti, due vani dietro lo scudo (uno contenente una presa USB e una 12 V), il parabrezza regolabile e il sottosella per due caschi integrali.

jet14

JET14 – Tutto nuovo il Jet14, che evolve in chiave sportiva il concetto di ruote medie da città (le ruote sono da 14″ e la pedana è piatta). Il design è sportivo, con linee tese che corrono lungo tutta la carrozzeria e il distintivo doppio gruppo ottico con luci a led di posizione, così come a led è anche il faro posteriore. Il vano sottosella può contenere un casco integrale. Il Jet14 sarà disponibile in due versioni, sempre da 125 cc Euro4: una con motore raffreddato ad aria e freno posteriore a tamburo; l’altra, più raffinata, con motore a liquido (si riconosce per il radiatore posto sul lato destro, dietro il terminale) e freno a disco.

joyrides

JOYRIDE S – In questo casi si tratta dell’aggiornamento all’Euro4 del propulsore – disponibile nelle versioni da 125 e 200 cc – e di un’operazione di restyling mirato. Forte di un successo che dura dal 1999, il “cruiser” da città guadagna un frontale tutto nuovo, confermando il doppio gruppo ottico ma questa volta con luci a led di posizione. Confermata la pedana piatta, mentre è più snello e filante il retrotreno, dove ritroviamo la sella spaziosa a “due piani”.

mio115

MIO 115 – Vestito tutto nuovo per il modern-vintage Mio 115 che, come fa intuire il numero inserito nel nome, cresce anche di cilindrata e si aggiorna all’Euro4. Insieme al design elegantemente più squadrato, il Mio 115 riceve un faro anteriore inedito con luci a led di posizione, così come sono a led gli indicatori di direzione e il faro posteriore full led. Tutta nuova anche la strumentazione che guadagna un display lcd.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email