motorshow4

Torna il Motor Show di Bologna, grande festa per i 40 anni: tutte le novità dell’edizione 2016

Un anno di astinenza può bastare. Torna il Motor Show a Bologna (3-11 dicembre), la fiera del motorismo che compie nel 2016 i 40 anni dalla prima edizione. La formula è quella consolidata e spettacolare che unisce esposizione di automobili e competizioni nel circuito all’aperto. Per stare al passo coi tempi il Motor Show si digitalizzerà e diventerà più social per proporre una full-immersion con l’auto a 360 gradi. “Abbiamo la presunzione di tornare a far diventare il Motor Show di Bologna l’evento più importante della passione automobilistica italiana”, ha detto il direttore del Motor Show, Rino Drogo che da quest’anno organizza l’evento.

motorshow

La parte competizioni, curata da AciSport, vedrà nel primo week end le gare in pista e i protagonisti saranno auto e piloti del campionato italiano GT, della Formula 4 e del campionato Turismo. Mentre nel secondo week end è previsto il ritorno del Memorial Bettega, la sfida di rally in un circuito sterrato delimitato dalle tribune della fiera, fra i migliori piloti e auto da rally del mondo, che anni fa inaugurò il fenomeno delle gare rally indoor.

motorshow3

Da FCA a Toyota, circa due terzi dei rappresentanti del mercato auto saranno presenti nella parte espositiva con le loro principali novità. Tra gli assenti i marchi del gruppo Volkswagen, anche se della galassia VW sarà presente invece il marchio Lamborghini insieme a tutto l’indotto della Motor Valley emiliana, fiore all’occhiello della industria meccanica della regione patria del Motor Show. Per gli amanti delle auto storiche ci sarà anche una esposizione chiamata “Passione Classica” per festeggiare i 40 anni del Motor Show con automobili che hanno fatto la storia di questi ultimi 40 anni.

motorshow2

Il Motor Show 2016 punterà molto sui nuovi temi dell’automobile di oggi, come tecnologia e l’infotainment: perciò ci sarà un apposito padiglione battezzato “Tech e Innnovation Experience”. “Eviteremo rispetto al passato di costruire stand che assomigliano a grandi cattedrali dei quali la gente ricordava più l’allestimento che non le automobili presenti”, ha spiegato Drogo. Tra i tanti eventi in occasione del Motor Show ci saranno i Caschi d’Oro dove Autosprint premierà i migliori piloti della stagione 2016 in campo italiano e internazionale, e l’esposizione delle 7 finaliste del premio “Auto dell’Anno” curata dal mensile Auto, che di questo premio internazionale è l’organizzatore per l’Italia.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email