dgr

Torna il raduno più elegante per motociclisti: cafè racer, special e abiti stilosi per beneficenza

Torna il raduno dei Gentleman in sella alle due ruote. Giunge alla quinta edizione “The Distinguished Gentleman’s Ride”, l’elegante manifestazione di beneficenza, che anno dopo anno richiama un numero sempre maggiore di motociclisti in tutta Italia e in tutto il mondo. L’appuntamento è per domenica 25 settembre in 28 città italiane (500 località nel mondo): protagoniste del raduno saranno le moto scrambler, café racer, special e bobber oltre ai baffi stilosi e agli abiti migliori di chi le possiede. La storia del Distinguished Gentleman’s Ride parte nel 2012 a seguito dell’idea di un gruppo di amici australiani ispirati da Don Draper della serie televisiva Mad Men, che per sdoganare l’immagine a volte negativa dei motociclisti e dei loro raduni, decise di organizzare un motogiro in abito da sera nella città australiana di Perth. Il 2012 è l’anno del primo Distinguished Gentleman’s Ride: la crescita fu esponenziale, tanto da diventare un vero e proprio fenomeno internazionale supportato anche da Triumph Motorcycles.

dgr2

 

Non conta la marca della vostra due ruote, ciò che conta è essere ogni anno sempre di più e raccogliere più fondi possibili per la ricerca scientifica. Lo scorso Distinguished Gentleman’s Ride ha riunito oltre 37 mila motociclisti nel Mondo e raccolto oltre 2,3 milioni di dollari, poco più di due milioni di euro. Per l’evento di quest’anno gli organizzatori si sono posti un obiettivo più ambizioso: abbattere il muro dei 5 milioni di dollari australiani, che andranno poi donati a supporto della ricerca contro il cancro alla prostata. La scorsa edizione ha registrato in Italia una grande affluenza nelle 27 città coinvolte, raggiungendo il picco a Milano, con oltre 1.500 centauri presenti. L’edizione 2016 vede coinvolte 500 città in 90 Paesi del mondo: migliaia di riders baffuti invaderanno pacificamente i centri cittadini. Gli organizzatori si aspettano il record di presenze, le prime stime parlano di un numero complessivo vicino ai 50.000 motociclisti. In Italia saranno 28 le città coinvolte (da Milano a Roma fino a Firenze e Catania.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email