touratech2

Touratech realizza una enduro con il motore boxer: ecco la R 1200 GS Rambler

Touratech realizza una moto da fuoristrada partendo dal leggendario boxer 1200. Si chiama R 1200 GS Rambler ed è un concentrato di leggerezza e aggressività, interamente realizzata dallo staff del produttore di accessori in collaborazione diretta con la Bmw Motorrad. Per il momento è una concept bike, ma potrebbe arrivare in forma di kit di conversione per la moto di serie. In realtà sono stati realizzati due prototipi che differiscono solo per il colore. Tecnicamente offrono entrambi un’estetica d’impatto, snella e leggera tipicamente enduro ma con linee sviluppate al TT-3D molto personali e realizzate poi in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) e alluminio. La ciclistica deriva da quella della R 1200 R naked, scelta per la rapportatura del cambio più sportiva e per la forcella telescopica (non Telelever come il GS) e quindi più adatta all’installazione della nuova sospensione anteriore sviluppata da Touratech Suspensions, in abbinamento al monobraccio con trasmissione cardanica della GS 1200.

touratech

La capacità del serbatoio è di 16,2 litri, con un contenitore supplementare che la fa salire fino a 18 litri. La sella è dura e tipicamente off-road, mentre le protezioni laterali prendono ispirazione da quelle della Adventure, ma sono più leggere e compatte. Le ruote ovviamente sono specialistiche e montano pneumatici tassellati solo off-road. Di enduro c’è anche l’impianto frenante, che si basa su un singolo disco freno anteriore e uno posteriore, ma c’è l’ABS. Il risultato è bello da vedere e molto leggero con 50 kg risparmiati sulla bilancia. Nell’attesa che presto si trasformino in qualcosa di concreto, ecco il video ufficiale dei due prototipi in azione.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email