yaris

Toyota, la quarta generazione della Yaris: gli aggiornamenti stilistici e tecnici

Toyota presenta il restyling della Yaris che sarà la protagonista del Salone di Ginevra 2017 (9-19 marzo). La versione aggiornata della piccola giapponese è stata rivista dal punto di vista stilistico, ma soprattutto introduce importanti novità a livello tecnico. Forte di un successo di mercato in continua ascesa, con 208.000 esemplari venduti nel 2017 (40% dei quali Hybrid), la Yaris sarà prodotta nella fabbrica francese di Valenciennes. Gli aggiornamenti di carattere stilistico sono stati concepiti in Europa al Centro stile francese Toyota’s ED2 e saranno per la prima volta adottati senza modifiche anche sulla cugina giapponese, denominata Vitz e prodotta localmente. Sono 900 le componenti inedite e sono stati investiti 90 milioni di euro.

yaris2

L’aggiornamento della Yaris si concentra sul frontale e sulla coda: se l’anteriore rappresenta un’evoluzione dei temi attuali, al posteriore troviamo inediti gruppi ottici a sviluppo orizzontale di dimensioni maggiori rispetto al passato. Anche gli interni sono stati rivisti, lavorando su colori e materiali e rinnovando la strumentazione con l’utilizzo per alcune versioni del display multifunzione a colori da 4,2 pollici. Sono nuovi anche il volante e le bocchette di aerazione, oltre ai pulsanti del sistema di infotainment. Rinnovata anche la gamma dei propulsori: al posto del precedente 1.3 litri a benzina ci sarà il nuovo 1.5 Dual VVT-iE, già in regola con la nuova normativa Euro6c e capace di abbattere i consumi fino al 12% rispetto all’unità precedente, nonostante un incremento del 10% di potenza e coppia fino. Il 1.5, primo di una nuova famiglia di propulsori della famiglia ESTEC, sarà abbinato alla trasmissione manuale sei marce e all’automatica Cvt, offrendo consumi medi variabili tra 4,2 e 5 l/100 km (96-112 g/km) in base all’allestimento e alla presenza o meno dello Start&Stop.

yaris3

Una delle particolarità del Dual VVT-iE è quella di poter passare dal ciclo Otto a quello Atkinson in base alle condizioni di guida. Un’altra è che viene utilizzato un rapporto di compressione particolarmente elevato: 13.5:1. Oltre al 1.5, è confermata la presenza alla base della gamma del 1.0 VVT-i da 69 CV con cambio manuale a cinque marce, capace di un consumo medio di 4,1 l/100 km e 95 g/km in presenza dello Start&Stop. Infine tutte le versioni della nuova Yaris saranno dotate di serie del pacchetto Toyota Safety Sense, che include il Pre-Collision System con Automonous Emergency Braking, l’Automatic High Beam, il Lane Departure Alert e il Road Sign Assist (quest’ultimo solo su alcune varianti).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email