yaris

Toyota, restyling per la Yaris: aggiornamenti al frontale e arriva la sportiva WRC

La terza generazione della Toyota Yaris si presenta sul mercato giapponese con un secondo restyling e il nome nipponico di Toyota Vitz. Le principali modifiche riguardano lo stile della parte anteriore, la disponibilità dei fari full LED, la frenata automatica d’emergenza di serie e nuovi colori interni ed esterni. I ritocchi alla gamma giapponese della Toyota Yaris restyling confermano la presenza della versione ibrida col 1.5 da 100 CV complessivi e a parte alcune eccezioni verranno trasferiti sul restyling europeo che vedremo al prossimo Salone di Ginevra (9-19 marzo 2017). La nuova Yaris si distingue da quella attuale per il paraurti anteriore, la nuova forma della griglia, dei fari e degli alloggiamenti dei fendinebbia, oltre alla coda con nuovi paraurti e gruppi ottici.

yaris4

Una novità interessante è la disponibilità a richiesta dei fari full LED con calotta interna oscurata e dei fari posteriori con LED lineari. Ai cerchi di nuovo disegno si aggiungono poi diciassette colori di carrozzeria che includono le inedite tinte Clear Blue Crystal Shine e Avant Garde Bronze Metallic. Anche gli interni sfoggiano nuovi colori Barrel Brown e Marsala con decorazioni nere. Gli aggiornamenti riguardano anche scocca e sospensioni, irrigidita e modificate per migliorare manovrabilità e comfort.

yaris3

Della gamma Yaris farà parte anche una versione inedita, la WRC versione sportiva con 210 CV e uno stile grintoso degno di affiancarsi alle più note “bombette” sul mercato come Ford Fiesta ST, Peugeot 208 GTi, Renault Clio R.S. e Volkswagen Polo GTI. Per vederla dal vivo occorre attendere il Salone di Ginevra, mentre la mancanza di ulteriori informazioni ufficiali non consente di sapere se ci sarà una versione a cinque porte oltre alla tre porte immortalata nelle prime foto. A darle la giusta caratterizzazione sportiva ci pensano le grafiche colorate Gazoo Racing, spoiler e alettoni maggiorati, estrattore di coda e cerchi in lega neri opachi.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email