Trazione integrale o posteriore? Sulla nuova Bmw M5 si potrà scegliere a piacimento

Una novità assoluta quella lanciata da Bmw, che consentirà agli acquirenti della prossima M5 2018 di scegliere di escludere la trazione sulle ruote anteriori a proprio piacimento. Non bastasse questa nuova, evolutissima tecnologica la prima M5 4×4 della storia del modello porterà al debutto una versione riveduta e corretta del motore V8 di 4,4 litri biturbo Twinpower che equipaggia la versione attuale della berlina sportiva Bmw.

La nuova trasmissione xDrive, che avrà in totale cinque modalità di funzionamento selezionabili dal pilota, lavorerà di pari passi con i diversi stadi di intervento del DSC, così da variare l’erogazione della coppia a seconda delle diverse situazioni di utilizzo, dalla neve alla pista. A questo si associa a un sofisticato cambio automatico Steptronic M a otto marce con DrivelogicL.

Sull’asse posteriore è presente un differenziale attivo a controllo elettronico con lamelle in carbonio e bloccaggio variabile dallo 0 al 100%. Quando la trazione integrale è attiva il sistema invia all’asse anteriore la coppia in base alle perdite di aderenza del posteriore reagendo in pochi millesimi di secondo.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email