dakar2

Tre paesi, dodici tappe: Dakar, è già tutto pronto per l’edizione 2017

Presentazione ‘italiana’ per la Dakar 2017. Il più prestigioso rally-raid del mondo si correrà dal 2 al 14 gennaio attraverso tre paesi del Sud America: Argentina, Bolivia e Paraguay, novità assoluta della prossima edizione, che sarà la ventinovesima nazione ad ospitare almeno una tappa della leggendaria corsa. Dodici tappe caratterizzeranno la Dakar che partirà dalla capitale paraguaiana, Asunciòn, e punterà quindi a nord per toccare la capitale boliviana La Paz (la capitale più alta del mondo) e poi virerà definitivamente a sud per raggiungere Buenos Aires, capitale argentina che ancora una volta incoronerà i vincitori. Alla serata di presentazione hanno partecipato il direttore sportivo Marc Coma, che è passato dietro la scrivania dopo aver vinto la quinta Dakar tra le moto e aver annunciato il conseguente ritiro dalle competizioni,e Franco Picco, che nel 2017 affronterà la sua venticinquesima partecipazione alla Dakar dopo aver corso quella 2016 a 60 anni.

dakar

Il percorso è stato deciso in linea di massima: solo alcuni tratti devono ancora essere approvati definitivamente e a cui l’organizzazione sta lavorando in collaborazione con le autorità locali. Le difficoltà e le insidie, come da tradizione, non mancheranno comunque per le centinaia di concorrenti in gara nelle ‘solite’ classi moto, auto, camion e quad. Allo stesso modo, le iscrizioni per l’edizione 2017 si apriranno da qui a qualche settimana. Coma ha confermato alcune anticipazioni della vigilia: ci saranno cinque speciali in Bolivia, una tappa speciale di almeno 700 km e la promessa di “ridurre al minimo” i trasferimenti per dare maggior spazio ai tratti a cronometro.

dakar3

La manifestazione continua a mantenere il suo fascino anche dopo la “migrazione” in Sud America: la gara attrae piloti un po’ dio tutte le specialità, con arrivi recenti di fuoriclasse dell’Enduro (Antoine Meo, Kevin Benavides) e della WRC (il 9-volte iridato Sebastien Loeb, Mirko Hirvonen, Martin Prokop), raccogliendo inoltre ottimi risultati anche dal punto di visto mediatico con milioni di telespettatori (1200 ore di diffusione TV in 195 paesi in tutti i continenti tramite 70 canali TV) e una forte presenza sui social networks (1,4 milioni di followers per la pagina ufficiale Facebook).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email