triumphspeedtriple

Triumph Speed Triple, la ‘nuda’ viene vestita così

Il suo design minimale, il suo codino tronco e i due “occhioni” tondi l’hanno fatta entrare di diritto nell’immaginario collettivo degli appassionati. Si tratta della Triumph Speed Triple: una delle moto più amate dai customizer. Uno dei “lavori” su base Speed più belli, prodotti di recente, è quello realizzato in chiave café racer dallo svizzero Ernes di Euromotos. Il proprietario ha lasciato carta bianca al customizer che per cominciare ha pensato bene di installare sulla moto una semicarena con cupolino di una Ducati 759 SS con l’innesto di un faro tondo preso da una Thruxton.
Dietro al cupolino tutto è stato organizzato in maniera razionale: la strumentazione è stata sostituita da un compatto display digitale e la piastra di sterzo in alluminio modificata e lavorata.

Al posteriore, invece, il lavoro è stato decisamente più complesso: accantonata l’idea di montare una sella piatta presa da una Bonneville (ritenuta troppo pesante), il codino è stato lavorato per montare una seduta monoposto in fibra di vetro realizzata ad hoc. Il motore ora respira meglio grazie a un bell’impianto di scarico di HP Corse, un filtro K&N e una centralina aggiuntiva Power Commander. La moto poi è stata impreziosita da diversi dettagli in fibra di carbonio e da alcuni accessori aftermarket, come le piccole frecce a led di Rizoma. A chiudere questo piccolo capolavoro la verniciatura, un bel mix tra il nero e argento spazzolato separati da filetti gialli. La moto è stata presentata in tempo per l’esposizione svizzera SwissMoto: questa nuova interpretazione da parte di Ernes ha riscosso parecchio successo.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email