Un suv ancora più aggressivo e dinamico per rimanere regina del mercato: Skoda punta le sue carte sul nuovo Karoq

Dopo i successi recenti che hanno permesso di battere record su record di vendite, Skoda si prepara a lanciare una nuova offensiva presentando il suo ultimo suv, Karoq, lungo 4,38 metri, largo 1,84 a alta 1,60 con un passo di 2,64 metri. Uno stile elegante ma più solido rispetto ai predecessori, con gruppi ottici posteriori che stilizzano la tipica C conferendo una maggiore aggressività. Completamente digitale la strumentazione, forte di un display da 12,3 pollici con un’ ampia gamma di sistemi infotelematici con schermi capacitivi fino a 9,2 pollici.

Tra i servizi di assistenza la possibilità di controllare e attivare a distanza informazioni e funzioni, sia con lo smartphone sia con il pc di casa. Karoq è inoltre dotata di tre chiavi configurabili: utili in famiglia e anche per le flotte. Il nuovo suv non si fa mancare nulla neppure in tema di sicurezza, in particolare per i sistemi di assistenza alla guida. La lista comprende la lettura dei segnali, l’allerta per il traffico trasversale quando si fa retromarcia, il cruise control adattativo e l’Emergency Assist che utilizza simultaneamente più dispositivi.

Ad aumentare la comodità VarioFlex, un divano posteriore composto da tre sedili singoli che scorrono, variando progressivamente la capacità del bagagliaio da 479 a 588 litri e che possono essere abbattuti per avere 1.630 litri e addirittura smontati ottenendo così una stiva da 1.810 litri. A facilitare il tutto un portellone elettrico apribile con il movimento del piede. La gamma motori comprende il 3 cilindri mille da 115 cv, l’1.5 da 150 cv con sistema di disattivazione dei cilindri e due diesel. Il primo è l’1.6 litri da 115 cv che offre i consumi e le emissioni più bassi (4,5 litri/100 km paria 115 g/km di CO2), l’altro è il 2 litri da 150 cv o da 190 cv (211 km/h, 0-100 km/h in 7,8 s.).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email