Un’auto che si adatta di continuo alle esigenze del guidatore: nasce Peugeot Instinct, una finestra sul futuro

Aveva debuttato già al Mobile World Congress di Barcellona. Ora, eccola mostrarsi di nuovo a Ginevra, forte di nuove tecnologie e uno studio molto avanzato sulla guida autonoma. Nasce così Peugeot Instinct, che sfrutta la piattaforma Samsung Artik Cloud per aggregare i dati da tutti gli oggetti connessi: pc, tablet, smartwatch e smartphone, fino ai social network e a tutto quello che riguarda riscaldamento, sorveglianza, illuminazione e la vettura stessa.

Un modo per rendere la vettura l’automobile plasmabile sulle nostre esigenze, in grado di adattarsi ai nostri bisogni. La Instinct propone 4 modalità di guida: due attive denominate Drive Boost e Drive Relax più l’Autonomous Sharp e Autonomous Soft, con volanete e accelleratore che si ritraggono. Il mezzo sarà ad esempio capace di proporci di guidare da soli se sa che stiamo per affrontare un percorso divertente e libero dal traffico.

A rappresentare l’interfaccia il Responsive i-Cockpit con quadro olografico. I sedili hanno una struttura fissa in alluminio e parti mobili, i rivestimento sono in tessuto a trama 3D mentre il pavimento è in materiale setoso. La propulsione è del tipo ibrido plug-in a trazione integrale con 300 cv. Per conoscere ulteriori dettagli sull’avveniristico concept bisognerà attendere ancora un po’.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email