vespagts

Vespa svela la GTS 2017: debutta il motore tecnologico i-get. Tutte le novità

La Vespa GTS è il classico mezzo da città sempre pronto a una gita fuori porta. Nella versione 2017 la moto si rinnova grazie ai tecnologici motori i-get con raffreddamento a liquido, iniezione elettronica, distribuzione a 4 valvole. Vespa GTS è disponibile nelle cilindrate 125 e 150 cc, entrambe Euro 4. Debutta il nuovo sistema Start & Stop brevettato da Piaggio che prevede l’eliminazione del classico motorino di avviamento, sostituito da una macchina elettrica brushless “direct mount”, ovvero installata direttamente sull’albero motore. Si tratta di una soluzione che consente massima silenziosità in avviamento e minori consumi. È sufficiente una minima rotazione del comando del gas per far ripartire istantaneamente il motore, nel silenzio totale, data l’assenza del classico motorino di avviamento. I motori della nuova Vespa sono di ultima generazione e consentono, con la giusta dose di vivacità, prestazioni brillanti in ambiente urbano: la versione ottavo di litro, da 125 cc, è accreditata di una potenza di 9 kW a 8.250 giri, mentre il più potente 150 cc esprime 11 kW a 8.250 giri. Le nuove motorizzazioni prevedono anche ampi intervalli nei tagliandi di manutenzione. Del lavoro di ottimizzazione di ogni componente beneficia il dato complessivo di consumo carburante: la percorrenza su ciclo WMTC arriva a 42,4 km/l per Vespa GTS 125 (41,1 km/l per GTS 150).

vespa

Vespa non rinuncia alla tecnologia: sono ora di serie su tutti i modelli della gamma Vespa GTS l’apertura a distanza della sella con telecomando e il Bike Finder, comodissimo per individuare lo scooter in un parcheggio affollato, grazie al lampeggiare degli indicatori di direzione. Non manca la porta USB, collocata all’interno del cassetto nel retroscudo, comoda per ricaricare eventuali devices, mentre gli indicatori di direzione anteriori contengono una serie di LED che fungono da luci di posizione diurne. La strumentazione digitale di forma trapezoidale è caratterizzata da dimensioni contenute ma dalle informazioni assai complete, è formata da un classico tachimetro e da un piccolo riquadro digitale multifunzione, contornato da ben sei spie luminose di servizio. Tra le informazioni fornite anche il livello del carburante, l’orologio e due contachilometri parziali. Dal punto di vista tecnico la nuova Vespa ricalca la base della precedente serie: la scocca, come sempre per Vespa dal 1946 ad oggi, è realizzata rigorosamente in acciaio, mentre gli pneumatici sono di sezione generosa e calzati su cerchi da 12 pollici di diametro. L’impianto frenante a doppio disco assicura un’adeguata potenza decelerante, ben coadiuvato da un efficiente sistema ABS dotato di centralina idraulica a 2 canali che lo attiva qualora una delle due ruote deceleri bruscamente rispetto al veicolo, scongiurando il bloccaggio e garantendo stabilità e una frenata efficiente anche su fondi a basso coefficiente d’attrito. Infine ampia è la gamma degli accessori per personalizzare la nuova Vespa: dal bauletto, al kit impermeabile passando per il telo copri gambe in materiale termico.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email