yamahafuoristrada3

Yamaha rivede la gamma Off-Road: modifiche sostanziali per la YZ250 F

Yamaha rinnova la gamma Off-Road Competition 2017: il motto della casa di Iwata è “Forward Thinking” che conferma la volontà di essere sempre un passo avanti. Per questo motivo è stata rivista sia la gamma cross che le enduro: già i giapponesi avevano scosso il settore con le cross agonistiche a cilindro rovesciato che viene confermato per i nuovi modelli. Ovviamente è stato confermato il modello preferito dagli amatori, YZ250 F 2017, che in questi anni hanno saggiato le qualità della tecnologia a cilindro rovesciato. Questa peculiarità rimane anche nel modello 2017, che si rinnova nel profondo dove l’occhio non arriva, dentro il motore, ma anche nella ciclistica. Il picco di potenza è maggiore grazie a una nuova testa cilindro con condotti più efficienti, alberi a camme con maggiore alzata, molle valvole e biella più resistenti, cornetto d’aspirazione più corto, scarico ridisegnato e trasmissione più fluida grazie al cambio con nuovi innesti.

yamahafuoristrada

La centralina è stata modificata con una nuova mappatura e il sistema Yamaha Power Tuner che permette migliorare l’erogazione adattandola alla pista e al pilota. La ciclistica si basa su un telaio a doppio trave in alluminio più largo di 12mm nella parte inferiore, con supporti motore in acciaio e pedane riposizionate. La forcella Aria-olio della Kayaba ha un nuovo disegno e un nuovo setting, così come il mono posteriore. Conclude il pacchetto il nuovo disco posteriore e le nuove grafiche aggiornate.

yamahafuoristrada2

Il resto della gamma, invece, ha subito modifiche meno evidenti: ad esempio la YZ450F ha anch’essa il nuovo disco posteriore da 245mm, resistente al calore. Nuovo impianto frenante con disco anteriore da 270mm completamente nuovo e nuove grafiche per le YZ250, YZ125, YZ85 2017a 2 tempi. Infine le enduro WR250F e WR450F 2017 confermano lo stesso schema meccanico a testa rovesciata delle cross che è valso il titolo nei campionati E2 e E1 nel 2016.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email