thinblade

Yamaha Thin Blade, la versione special dei preparatori di Shaka Garage

Si chiama Thin Blade ed è la Yamaha che Shaka Garage si sono divertiti a trasformare. Non è la prima volta che questo gruppo di ragazzi lavora su un a moto e ne produce una versione special. Già era accaduto nei mesi precedenti con una Triumph TT600 e con una Suzuki GSX 400 F. Adesso è la volta della Yamaha Virago 1000. Sul loro blog i creatori di Shaka Garage hanno descritto le tante modifiche apportate alla moto che è stata ribattezzata Yamaha Thin Blade: sostituzione e adattamento della parte anteriore con l’ avantreno completo di una Suzuki Hayabusa 1300, compreso pinze, dischi, cerchio da 17 pollici, tubi in treccia aeronautica rossi, pompa radiale brembo da 19. Il parafango completamente artigianale, così come i supporti delle frecce anteriori, strumentazione completamente digitale posizionata sul serbatoio sostituito con uno adattato. Eliminazione dell’airbox, posizionando il filtro con la flangia artigianale direttamente sul telaio che funge da airbox.

thinblade3

Il telaio posteriore originale è stato sostituito completamente con uno artigianale, realizzato con precisione estrema con taglio al laser, eliminando tutti i cablaggi, lasciando la parte sotto la sella, completamente libera in modo da rendere pulita la linea e avere un design lineare e leggero. La sella anch’essa realizzata interamente in modo artigianale, nella parte posteriore è coperta da un unghia monoposto in vetroresina che combacia perfettamente con la sella, che all’occorrenza si può smontare con uno sgancio rapido rendendo la moto biposto.

thinblade2

Il mono ammortizzatore è stato sostituito con uno nuovo pluriregolabile, la batteria al litio, leggerissima, è stata posizionata con un alloggio adatto sotto il forcellone a trasmissione cardanica. Il portatarga è stato realizzato a traliccio, riducendo al minimo la sua percezione, assicurando una silhouette corta e compatta.Il terminale di scarico e i collettori sono totalmente artigianali e costruiti da Shaka Garage. Il serbatoio e il monoposto sono stati aerografati accuratamente con finitura gialla lucida che crea contrasto con finiture nero opaco, sono state aerografate completamente anche le scritte e loghi. Infine il telaio è stato sabbiato e verniciato a polvere.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email