kingstoncustoms3

Yamaha, una special per Natale: la MT-03 diventa una dirt tracker bianca e rossa

In pochi conoscono la Kingston Customs, l’officina di Dirk Oehlerking alle porte di Hannover in Germania. Tuttavia è con la sua recente creazione che sta facendo parlare di sé: Dirk ha guardato al mondo dei giovani, prendendo come base una Yamaha MT-03 e come apprendista-collaboratore un dodicenne: Moritz Bree, il figlio di Uli Bree, organizzatore dei Tridays a Neukirchen (la festa delle Triumph), in Austria. Il piccolo è una presenza fissa al raduno delle inglesi e ha già dimostrato un certo talento, firmando la grafica della Bonneville Wambo, realizzata da Free Spirit di Vicenza. Moritz è una sorta di bimbo prodigio della scena custom europea e, dopo alcune collaborazioni, ora è stato coinvolto nella realizzazione di una special sin dal principio e in tutte le fasi.

kingstoncustoms2

Presentata allo scorso Salone di Colonia, è la prima volta che viene elaborata una MT-03. Per realizzarla, Dirk e Moritz hanno tagliato il telaietto posteriore di serie, modificandolo per accogliere il codino da dirt track della Storz in fibra di vetro, comunque tagliato e sagomato per meglio adattarsi alle linee del serbatoio, costruito su misura in alluminio. Il risultato è una seduta più bassa e vicina al manubrio rispetto alla moto di serie, pur mantenendo manubrio e pedane di serie. Inalterate ruote (verniciate oro) e sospensioni, al pari dei freni: sono già buoni quelli della MT-03 così come esce dalla fabbrica. Ci sono solo delle gomme semi-tassellate Heidenau K60, nelle misure originali, per dare un’impronta più fuoristradistica al mezzo. Praticamente standard anche il motore, con modifiche “classiche” solo ad aspirazione e scarico: filtri liberi K&N e silenziatore doppio con finale “a fetta di salame” Hurric Pro.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email