zortrax

Zortrax, la moto stampata in 3D: “scannerizzato” e riprodotto un modello con la BIG M300

Nell’ultimo periodo l’attenzione sulle stampanti 3D sembra essere un po’ calata, ma i progressi in questo settore stanno facendo passi da gigante, soprattutto in relazione ai diversi materiali da usare. L’ultimo progetto degno di nota e realizzato proprio con una stampante 3D è quello dell’azienda polacca Zortrax che, per lanciare il suo nuovo modello di stampante, la BIG M300, ha pensato bene di realizzare una motocicletta. Il produttore polacco Zortrax ha progettato una moto carenata con la sua BIG M300. Tranne le ruote, il motore da 600cc e qualche altro – fondamentale – componente, il resto della moto, quindi carene, fari, serbatoio, sella, specchietti è stato interamente realizzato dalla stampante 3D. L’intero processo, dalla progettazione alla costruzione vera e propria, ha richiesto circa un mese di tempo.

“In ogni fase abbiamo dovuto affrontare sfide diverse: la prima riguardava, per esempio, la selezione di un modello di base utilizzabile nella fase di progettazione e di proiezione – ha spiegato Michal Mosiej, responsabile Zortax della produzione delle plastiche -. Poi, l’altrettanto complicato processo di scansione 3D, che ha richiesto un’enorme quantità di dettagli tecnici e ci ha imposto di mantenere dimensioni e proporzioni identiche a quelle del modello di base. La parte più emozionante – ha ammesso Mosiej – è stato il processo di progettazione e di assemblaggio, effettuato, quest’ultimo, tenendo sempre ben presente che tutte le parti si sarebbero dovute incastrare perfettamente tra di loro”. Ulteriore prova che quella delle stampanti 3D si configura oggi come una tecnologia, seppur ancora in fase di sviluppo, capace di promettere innumerevoli e rivoluzionare applicazioni future in campo industriale.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email