Dove finisce la strada

Di strade fuori strada qualcuna l’ho percorsa eppure è ancora una sensazione piacevolmente strana, quando scegli un punto sulla mappa, calcoli a grandi linee le ore che impiegherai per raggiungerlo, carichi la benzina per ogni emergenza e poi finisce la strada battuta.

Eppure c’era sulla cartina.

Ti trovi lì come se fossi davanti a quei grandi cancelli nel nulla dei palazzi negli Emirati Arabi, e anche se in fondo te lo aspettavi, ti fermi di colpo e pensi: e adesso?

Adesso comincia il divertimento, forse anche il rischio di non sapere bene quanta sabbia ci sarà, di non aver chiaro esattamente dove stai andando se non la direzione. Insomma, quel brivido di sentirsi per un paio di giorni esploratori, se non altro di un pezzetto di mondo non troppo conosciuto.

 



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email